Lo spazio principale è composto da un cavedio d’ingresso che affaccia direttamente su un salotto dall’aspetto minimale e dalla zona pranzo completamente a vista. Gli arredi si distinguono per la precisa scelta dei progettisti di utilizzare una palette di colori limitata: bianco per le pareti, nero per gli arredi della cucina, verde e grigio per il tappeto di 20 metri quadri custom made, e gli imbottiti e il marrone della parete attrezzata in legno di quercia che caratterizza il fondo del salotto. Lo stesso materiale è richiamato dagli arredi del blocco cucina, pensati specificatamente dallo studio i29 per questo progetto, che contengono tutti gli elettrodomestici e le indispensabili scaffalature.

Come mamma Kate, icona glamour, la principessina sar artefice di nuove mode e dovr sottoporsi a un continuo, intenso scrutinio da parte dei media. Ma a corte la consiglieranno di non seguire l delle principesse Beatrice ed Eugenie, figlie di Andrea e Sarah Ferguson, con il loro irritante stile di vita da jet set: nuova principessa ha le basi solide dei Middleton, borghesi con origini operaie dice Michael Thorton, del quotidiano inglese Daily Mail. Fortunata in quanto William e Kate capiscono i pericoli che comporta il nascere in una famiglia reale e la proteggeranno nuova principessa avr un ben pi storica, dicono all gli esperti.

Secondo la tradizione popolare, ogni anno nel D de los Muertos (1 2 novembre), i defunti tornano dall per riabbracciare amici e parenti, gustare qualche manicaretto terreno e far bisboccia insieme ai vivi. Per accoglierli come si deve, i familiari decorano le tombe con fiori variopinti, e costruiscono davanti alle lapidi piccoli “altari” privati chiamati ofrendas con foto, liquori, sigarette e altri oggetti cari al defunto. Alcuni si accampano tra un sepolcro e l per passare la notte vicino ai propri morti, altri al cimitero, organizzano addirittura un picnic! Ma non pensate all cupa e malinconica di alcuni nostri camposanti: qui le tombe hanno altri colori, che vanno dal verde all al giallo acceso..

Palazzo Azzolino, appartenuto ad una importante famiglia gentilizia di Fermo, viene restaurato nel 1779. In seguito, nella prima metà dell’Ottocento, è interessato da una campagna decorativa di cui restano solo due stanze: la prima con soggetti mitologici tratti in gran parte dalle Metamorfosi di Ovidio, la seconda con temi che derivano dalla Saffo di Alessandro Verri. La prevalenza in entrambe le stanze del tema amoroso permette di ipotizzare una committenza legata ad un’occasione matrimoniale.

Leave a comment